2011 Central Asia

Questo è il diario delle nostre 3 settimane di viaggio (Settembre 2011) attraverso 4 Repubbliche dell'Asia Centrale , lungo l'antica Via della Seta.
Da Shakhrisabz Amir Timur (Tamerlano) partì alla conquista del mondo.
Qui, come a Samarkand, Bukhara e Khiva, Tamerlano e la sua dinastia, e poi i Khanati nati dalla frammentazione del grande impero edificarono monumenti grandiosi e raffinatissimi.
Tra Turkmenistan e Ukbekistan, nella regione del Karakalpakstan, il deserto è costellato dalle rovine dell'antico regno di Korezm, distrutto dalle orde di Gengis Khan, e da misteriosi castelli di sabbia (Kala).
Le montagne dominano il paesaggio del Kyrgyzstan, intorno all'immenso lago Issyk Kul (a 1600 m di quota), ed alla capitale Bishkek (la sovietica Frunze).
L'Asia Centrale oggi appare in bilico tra eredità 'sovietica' e consumismo 'occidentale', tra spinte nazionaliste e integralismo islamista, tra democrazia e dispotismo, tra la povertà atavica delle campagne ed il recente benessere che sgorga dai pozzi di petrolio. Il futuro è incerto.
Andres e Tiziana Bernhard